Primo Comandamento.

<Io sono il Signore tuo Dio> Dt. 5:6. Quando Dio parlò al Suo popolo, disse: “Io sono il Signore tuo Dio”: Non disse: “noi siamo i vostri dei”, pertanto solo a Dio dobbiamo ubbidire  e alla Sua parola, poiché la parola di Dio ha parlato. Oggi invece siete portati a consultare maghi, a dare ascolto a dottrine che vi danno un insegnamento diverso da quello che è il volere di Dio, oppure date credito a certi uomini che per quanto nella loro vita abbiano camminato facendo del bene r che poi certi processi di beatificazione (senza voler mettere in dubbio la loro santità) restano pur sempre uomini. Voglio ricordarvi ciò che sta scritto in Ap. 15:4, <Chi non temerà, o Signore, e non glorificherà il tuo nome? Poiché tu solo sei santo>. Quand’io non avevo la vita poiché non conoscevo Dio, ero come voi, e mi affidavo a qualsiasi cosa, come vedevo fare agli altri, invocando i santi, interrogando fattucchieri, persone devoti ai santi, ma da quando ho cominciato a crescere nell’insegnamento delle Scritture e ho sentito a poco a poco la voglia di vivere, mi sono imposto di cercare la vita, che avevo trovato solo accettando Dio, poiché solo così avrei la legge, quella stessa che m’insegna che Dio è il mio Unico Signore; dunque al mio Signore devo tutto il rispetto, l’onore, la gloria, e l’ubbidienza, non solo perché ha promesso la vita eterna, ma anche alla Sua potenza esisto e quindi gli sono riconoscente, poiché il Signore, mio rifugio e mia fortezza, Dio in cui confido, è primo ad ogni cosa, ed è bello dar lode al Signore, cosicché mi rallegro per l’opera delle Sue mani. Ora dato che un tempo ero morto, oggi sono tornato avivere grazie alla misericordia di Dio e alla benevolenza di coloro che lo amano e osservano i Suoi Comandamenti.

Primo Comandamento.

Primo Comandamento.

Primo Comandamento.ultima modifica: 2015-01-08T18:00:39+00:00da giovabis7
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento