Il mio nuovo MyBlog

I requisiti del carattere cristiano non sono nebulosi o difficili da comprendere. Il perdono e la salvezza spirituali sono offerti liberamente a tutti coloro che si pentono (Atti 2:38). Ma che cosa significa pentirsi? Il pentimento non è un vago termine teologico, ma è un reale cambiamento di intenzioni e di atteggiamento verso il peccato ed il nostro precedente modo di vivere. Il pentimento implica un concreto cambiamento di direzione; il passare cioè dalla disubbidienza alla legge di Dio alla sua osservanza, dalla via del prendere a quella del dare. Non basta provare un rimorso superficiale per ciò che abbiamo fatto (II° Corinzi 7:9-10). Il vero pentimento comporta il desiderio di cambiare, cioè di smettere di fare male e di cominciare a fare il bene, Chi è sinceramente pentito si prefigge lo scopo di vivere in conformità ai criteri stabili da Gesù, il quale disse: <Perché mi chiamate Signore, Signore, e non fate quel che vi dico?> (Luca 6:46). Tuttavia nel corso dei secoli questi criteri divini sono stati modificati, ignorati o adeguati a criteri umani più “ragionevoli”. Accettare Cristo come Salvatore è dunque un passo molto serio, che ha si un aspetto profondamente emotivo, ma che esige anche una piena comprensione del nuovo modo di vivere, che è basato sui comandamenti di Dio. Notate ciò che caratterizza il vero Cristiano; fare quello che Gesù ha detto di fare, il che significa letteralmente seguire il Suo esempio. <Voi siete Miei amici, se fate le cose che Io vi comando> (Giovanni 15:14).GI6

Il mio nuovo MyBlogultima modifica: 2015-01-06T14:21:43+00:00da giovabis7
Reposta per primo quest’articolo

Commento (1)

  1. myblog.it

    Questo è un commento di esempio. Per gestire i commenti fai il login e poi vai alla sezione Commenti del tuo blog: potrai modificarli o cancellarli.
    Puoi decidere per ogni post o articolo se avere o meno i commenti.

Lascia un commento